Crea sito

Carnage Mindbomb

La storia “Carnage Mindbomb” viene pubblicata per la prima volta nel 1996; finalmente nel 2019 questa piccola gemma rivede la luce nella collana Grandi Tesori Marvel. Con la dimensione 25,5×35,5 per 80 pagine e una splendida sovracoperta-poster, è chiaro che la linea GTM è la miglior soluzione per riproporre grandi classici difficilmente recuperabili.

carnage mindbomb
La cover di Carnage Mindbomb

Sinossi 

Una rara e truculenta gemma dagli anni 90 e con il più amato serial killer Marvel! Una folle visione orrorifica illustrata dai toni oscuri di Kyle Hotz (Venom, The Hood), storia del pluripremiato Warren Ellis (Planetary, Doom 2099) e del maestro dell’horror David Quinn (Doctor Strange). Riproposte in Italia dopo oltre vent’anni, due storie complete sanguinose e introvabili!

Recensione 

La prima delle due storie è Mindbomb ed è veramente una bomba sia a livello di scrittura che di disegno, scritta da Warren Elis e David Quinn (sceneggiatore in solitaria della seconda) mostra un Cletus “Carnage” Kasady detenuto nel manicomio criminale Ravencroft. Folle e scatenato più che mai, nonostante sia una storia datata 1996, risulta interessante e non sfigura contro le storie più recenti del folle simbionte. Anche i disegni realizzati da Kile Hotz, sia per la prima che per la seconda storia, non sentono il peso dei 24 anni anche se ovviamente si fanno riconoscere per essere degli anni ’90. Se già la storia era meritevole, lo è ancora di più nel grande formato edito da Panini.

La seconda storia “Carnage: It’s a Wonderful Life” è un proseguo della prima, se Carnage vi ha attirati nella sua mente, ormai dovete restarci e vivere l’incubo.

Voto 7/10

Entrambe le storie sono molto belle riportate in Italia tramite un’edizione di pregio ad un prezzo competitivo, i fan del simbionte ne saranno deliziati.

Giorgio